FRATTURE su D di REPUBBLICA!

D di RepubblicaLIBRI

Fratture

 
È questo il titolo del romanzo di Massimiliano Nuzzolo che consigliamo per l’estate. Una storia d’amore che mostra tante verità sul mondo che ci circonda
di Katia Brega
 
“Fratture”, scritto da Massimiliano Nuzzolo (Italic/PeQuod Ed., 184 pp., 16 euro), non è una semplice storia d’amore tra due ragazzi, Thomas ed Elisa, bensì uno specchio che riflette e analizza il mondo di oggi. L’analisi alterna momenti drammatici ad altri ironici, avvincendo e appassionando il lettore, senza scadere mai nel sentimentalismo, ma spronandolo a una continua “rinascita” personale.
 
Leggi l’articolo su D di REPUBBLICA

FRATTURE su CAM (Con Altri Mezzi)!

Il nuovo libro di Massimiliano Nuzzolo

Dall’articolo di Tommaso De Beni uscito su CON ALTRI MEZZI

[…] In Fratture Massimiliano Nuzzolo ci racconta l‘amore ai tempi della crisi, attraverso un percorso niente affatto lineare, che passa attraverso una serie di crisi personali e, appunto, di fratture. Thomas, uno dei due protagonisti, dovrà addirittura perdere se stesso per trovare l’amore e ripartire da zero. Thomas ha trent’anni, una fidanzata, un buon lavoro e una famiglia affettuosa. Un incidente cancellerà tutto, ma solo così, facendo il vuoto, potrà avvicinarsi alla verità. In mezzo c’è un numero di telefono scritto nel cesso di un locale…

Leggi l’articolo su CON ALTRI MEZZI

KYRIE su ERBA DELLA STREGA

Ecco la meritatissima recensione a “Lo splendore del mattino che viene” nuovo lavoro dei KYRIE

Kyrie – Lo splendore del mattino che viene  (Jost 2012)

Erano otto anni che i Kyrie mancavano dalle scene. E quando scrivo mancavano, intendo “ne sentivamo il bisogno”, o qualcosa del genere. perchè bands come loro ce ne sono poche. Pulite, liscie, con una classe innata e un vero amore viscerale per la Wave che fu, ma suonata come si deve ed arrangiata con stile. “Lo Splendore del Mattino che Viene” è la versione 2012 dei Kyrie, più maturi ma sempre incisivi, che non si sono venduti a nessun trend, ne si sono lasciati andare in composizioni prive di spessore. Purtroppo il disco al momento è disponibile solo per il download, anche se è prevista un uscita “fisica” a breve. Ma torniamo al disco… Se avete amato alla follia i loro lavori precedenti, non rimarrete delusi ed anzi, troverete nuove perle pregne di poesia che vi accompagneranno nelle vostre giornate uggiose per molti, molti anni. La nuova Caffè Viennese potrebbe nascondersi proprio tra questi brani… La produzione di massimiliano Nuzzolo assieme agli stessi Kyrie è cristallina e dona la giusta brillantezza alle quindici tracce dell’album. Eccellenti, come sempre.

http://itunes.apple.com/ca/album/lo-splendore-del-mattino-che/id534757920
http://kyrieband.blogspot.it/ 

Max1334

leggi l’articolo sul sito

Ancora Sette su EXTRA! Music Magazine

Un bell’articolo su “Colpo d’oppio” del ns Sette è uscito su EXTRA! Music Magazine a firma Renzo Stefanel. Ringraziamo il giornalista a cui il romanzo di Ugo dev’essere davvero piaciuto molto e che finalmente mette in campo Baudrillard e Debord… Per replicare alle supposizioni  di Stefanel sull’identità di Ugo, supposizioni che è bene dire qui in Jost adoriamo perchè creano interesse verso il libro e magari lo fanno diventare caso letterario (Ugo di suo è già “caso umano”), purtroppo abbiamo le prove che Ugo esista realmente e se qualcuno lo vuole glielo regaliamo senza battere ciglio 🙂

Ugo Sette che scrive Colpo d’oppio con breve prefazione di Aldo Nove fa pensare a uno pseudonimo dello scrittore lombardo. Invece non è così, sia perché Sette ha già pubblicato qualche racconto in un paio di antologie sotto l’egida dello scrittore mestrino Massimiliano Nuzzolo, a sua volta uscito dalla schiera dei discepoli del padovano Giulio Mozzi, sia perché la conoscenza dei luoghi (Mestre, Venezia, il Veneto) in cui è ambientata la vicenda dei due romanzi qui presentati (ecco perché il gioco di parole del titolo) è troppo precisa e vissuta, benché Sette non scivoli mai nel descrittivismo spinto.
Due romanzi, dicevo: L’alieno e L’importanza di essere Ugo. Il secondo è il prequel del primo, ma viene posto dopo di esso. Senza raccontare troppo, il protagonista, che ha lo stesso nome dell’autore…

Continua a leggere qui

Ugo Sette e “Colpo d’oppio” su Rockit!

Il ns piccolo Ugo Sette inizia a imperversare in rete. Ecco la rece apparsa su ROCKIT – Bookit n°22 – rubrica curata da Renzo Stefanel

UGO SETTE
Colpo d’oppio

243 pp., 16 €, Lupo, 2012
Due romanzi in uno, “L’alieno” e il suo prequel, ma posposto, “L’importanza di essere Ugo”, allusivi fin dai titoli a Camus e Wilde. Ma le allusioni letterarie si moltiplicano, in questa duplice storia del giovane mestrino Ugo e del suo progressivo estraniarsi dal genere umano senza perdere la voglia di vivere la vita intensamente e fino in fondo. Alla fine non si tratta di una semplice somma di voluti e più o meno esibiti plagi, ma della descrizione della condizione di vita nell’epoca del postmoderno, caratterizzata insieme dalla sensazione che tutto sia ormai stato detto e vissuto e dalla perdita di memoria tipica della società dello spettacolo, che permette di riciclare, con poche modifiche, gli stessi prodotti a un pubblico di consumatori sempre più smemorati e quindi funzionali al sistema. Interessante esordio, sempre che lo stesso nome dell’autore, coincidente con quello del suo personaggio, non sia esso stesso allusione e pseudonimo. //

http://www.rockit.it/articolo/18830/bookit-appuntamento-numero-22